Catullo (84-54 a.C.)

Jmusart
Note by , created over 5 years ago

Latin (Letteratura) Note on Catullo (84-54 a.C.), created by Jmusart on 08/14/2013.

Eye 357
Pin 0
Balloon left 0
Tags
Jmusart
Created by Jmusart over 5 years ago
The Odyssey
fbrett
The Roman Theatre
Oliver Hall
Biology B1
Kelsey Phillips
Část 4.
Nikola Truong
Latin Literature Exam Techniques
mouldybiscuit
Pathos in Battle
mouldybiscuit
Latin 1st year Quiz (up to stage 4)
Erica Cobblet
Latin Easily Confused Words
Oliver Hall
OCR Latin GCSE vocab (A)
jess99

Page 1

Controcorrente. Poesia confronto continuo con la tradizione, frutto di un'arte raffinata e colta che si aggancia a modelli ricercati, espressione di una generazione che non si identifica nelle lacerazioni della vita politica  che si costruisce con impegno, studio assiduo. Ogni evento, ogni esperienza, sono filtrati attraverso la poesia diventando essi stessi poesia e arte.

Gaio Valerio Catullo. Non molte notizie dalle fonti e dalla tradizione. Nato a Verona. Prima 87-58 a.C, poi 84-55/54 a.C. (il poeta infatti ricorda avvenimenti accaduti succesivamente alla prima data di morte). Morto a 30 anni. Famiglia nobile, quasi certamente ricca. Il padre aveva una villa sul lago di Garda e qui, o nella casa di Verona, ospitava i proconsoli della Gallia (Q. Metello Celere e G.Giulio Cesare). Forse in questa circostanza conobbe Clodia, poi da lui chiamata all'interno dell'opera "Lesbia".

si trasferí a Roma per studio (o per incontrare Clodia). si legó ad ambiti diversi. "romanzo d'amore" tra catullo e clodia. poi tornó prima a Verona, poi di nuovo a Roma, in seguito seguí in Bitinia il pretore Gaio Memmio. tornato in patria non dimenticó lesbia. A morí, dopo essersi ammalato, a Roma, nel 54 a.C.

a Roma in quel periodo eventi che hanno come inizio la congiura di Catilina e la guerra civile fra Cesare e Pompeo. anni in cui il cittadino avverte una forte distanza tra popolo e Stato, valori tradizionali e ideali.

CATULLO si tenne lontano dalla vita politica - o perché lontano da Roma (Verona ottenne la cittadinanza nel 49 a.C.) 

Preferisce la POESIA alla FILOSOFIA.

partecipó alla vita e agli ambienti mondani, ma si trovó in consonanza con alcuni dei cosiddetti poetae novi o neoteroi. 

NEOTEROI poesia levigata e accurata, labor limae, fondata sulla doctrina e sull'erudizione.

catullo. poesia fortemente soggettiva, con esperienze di vita, "IO" e doctrina. 

Storia d'amore travagliata.

Se Lesbia non fosse esistita, catullo l'avrebbe inventata.

non fu ordinato dal poeta stesso. posizione dei CARMINA organizzata da lui solo nelle NUGAE. 

116 componimenti. divisione per ragioni puramente metriche.

1-60 nugae, metri vari 61-68 carmina docta, di maggiore estensione rispetto ai precedenti, in esametri dattilici o distici elegiaci. 69-116 epigrammi, con distico elegiaco

carmina docta prodotto di un'elaborazione formale, dettati dall'ampia 

TUTTA LA POESIA doctrina.

Tematiche?

Amore: catullo come "poeta d'amore". egli lo intende come "foedus", un patto inviolabile di reciproca stima e di totale dedizione. 

Vita

Il suo Tempo

Il Liber Catulliano: la struttura